"Come faccio a spiegare a mia moglie che quando guardo fuori dalla finestra sto lavorando?" (Joseph Conrad)

mercoledì 8 dicembre 2010

alla Deriva..

ciao, miei cari due lettori e mezzo.....  



Sarà l'inverno, la neve, il freddo, l'astinenza (dalle attività veliche), il digiuno che mi ci vorrebbe per smaltire i kili superflui, anche quelli a venire, ma anche vorrei aggiungere, rigorosamente in ordine sparso: il governo che cade ma resta in piedi, gli studenti in piazza e quelli sui tetti, wikileaks, il caldo ed il sole della Sicilia e la sua crema pasticcera, gli amici i nemici Alì Babà e pure i Re Magi, le favole i sogni gli incubi, il cinema (quello di casa, ovviamente), il mio lavoro (sorpresi?), il saldo del mio conto corrente (che sta in Italia e non è intestato ad Assange), "Vieni Via Con Me" e la monnezza di Napoli, le gomme termiche, gli allenamenti di hockey di mio figlio Simone, le albe rubate ed i tramonti mancati, questo cielo che non è più azzurro, la touch generation, il fotovoltaico facile, Serge Latouche la "decrescita felice" e l'abbondanza frugale, il gene DRD4, la pista di pattinaggio in Time Square piuttosto che il laghetto ghiacciato di Central Park in NYC, gli accumulatori con tecnologia AGM, chi compra chi vende chi litiga chi cambia (chi la barca, chi la moglie), il sogno dell'Oceano e gli inviti dall'Oceano, le cerimonie di nozze come si facevano una volta, i panni stesi al vento ad asciugare, la cioccolata di Modica, la RyanAir ed il volo Verona-Brindisi, il Peloponneso nei miei sogni più proibiti, la rossa di Ortesino in quelli meno, Putin, Medvedev, Nedved, Milos Krasic, la Gazprom e le hostess russe tacchinate dal Premier, invece tutte bionde.
Il caffè, i gatti ed il salmone, sia vivo che affumicato, il tonno alla borghese, la raccolta differenziata, l'Amore (possibilmente su 29 fusi orari diversi), la musica, il wind-shear, e la musica che fa il vento quando picchia forte e scuote le drizze e tamburella ritmicamente suonandomi la ninna-nanna. La ritrovata vena poetica, guancia-a-guancia, che si scontra con le ambizioni, e la tanta poca voglia di sbattersi per un Pianeta già condannato, e la tanta voglia di twittare per reclamarne il nome dei responsabili.
Citazioni, appunti, stralci, quotes, taccuino, foto, memories on Tv, my personal museum, Moleskine digitale ed in mobilità ma su server svizzero (maledetto smartphone!!), pensieri parole opere & omissioni, bla bla bla, sgrunt gulp & supergulp..

Ecc Ecc e mi fermo qui: per chiedervi, darlings...... La DERIVA "intimista" che il blog sta indiscutibilmente subendo, passeggera o meno, sarà da vedere e decidere e quantificare ("pagando.." diceva quello), è gradita, o gradevole, o plausibilmente ammissibile?
Stucca? Strucca? Secca? Scoccia? .......Annoia ?
Si moltiplicano le uscite, si accorciano i pensieri: tanti pensieri, troppi, ma ne ho troppi ravvicinati, con l'esigenza di fissarli al volo, prima che scappino, ma senza la pretesa di approfondirne nessuno, e con i risultati che ne conseguono (e non mandatemi ad aprire un secondo blog su tumblr perché potrei anche esigere un testamento biologico preventivo). 
Temo d'esser frammentario, e questo spezzatino senza esigenze televisive ma frutto soltanto del mio capriccio di annotabilità (e non di notorietà, vi prego credetemi!), divenga solo un'acida ed indigesta accozzaglia di frutti colti ancora acerbi e già precocemente smistati, via umts, sul banco dei Mercati Generali.

[Sono stufo di parlar di tecnica e di gadget, che c'è già pieno e pure a bordo non ho più spazio dove ficcarli! A parte l'acqua e la cambusa voglio imbarcare solo libri, per cibarmi di conoscenza, e tanti tanti tanti fogli bianchi..] Scriverei anche senza inchiostro, o forse ho scritto già troppo, o forse mi accontento di pensare e prendere appunti sul muro, o segnando tacche sull'albero con il leatherman.
..tutto il resto è noia. 

Con le scuse per lo sfogo, datemi un cenno, o 2. 
Grazie......






from s/y "Santippe", actually on board... D.  [in totally sega mentale Mode On]

7 commenti:

  1. wow. che idea. sei un autentico Genio del Male!
    TI STIMO. :)

    RispondiElimina
  2. Io sono entusiasta del tuo blog proprio perchè mescola vela, mare e te!
    Se fosse un blog di puro tecnicismo, solo con schede tecniche su barche vecchie e nuove e solo con gli elogi dei nuovi gadget montati (o dei vecchi presenti che funzionano tanto bene), di quanto è figo quello e funziona bene quell'altro...
    Penso che non ti avrei mai conosciuto.
    Il blog è tale quando è fatto per esprimere se stessi, altrimenti avrebbe più senso creare un sito di pagine statiche in cui uno illustra un argomento.
    Secondo me, hai fatto un salto di qualità, da "blog di vela" a "blog di Davide, uno che ne sa di vela"!
    ;-)

    RispondiElimina
  3. P.S.
    Molto bella la tua pagina "BIO"

    RispondiElimina
  4. Il blog è una bella 'malattia', me ne rendo conto da poco tempo e per questo che sul nostro ci siamo messi un freno e parlare di vela, la nostra in particolare e un poco del mondo che ci sfiora.
    La voglia di urlare al mondo intero (perchè scrivere sul blog è fare così) i propri pensieri, i propri fastidi, le proprie incazzature, le villanerie subite, le cose mai dette e quelle che avremmo voluto dire, la politica, le donne, le auto, le moto, il vicino di casa rompiballe... insomma di cose da dire ce ne sono e tante tante tante.
    Tu hai fatto questa scelta, che io non farò, almeno nel breve periodo, non sono uno che presa una strada non cambia, la tua scelta difficile e coraggiosa rende il tuo blog diverso, lo dici tu stesso lassù, in cima: non solo un blog di vela! E quindi direi che per quanto i riguarda continuerò a leggerti perchè mi piace come scrivi e come lo scrivi anche se talvolta potrò non essere d'accordo, ma è proprio lo stimolo del blog, la dialettica e il sano confronto... che ahimè manca tanto alla nostra classe dirigente.
    Quindi per me, per quel poco che posso contare: vai avanti.

    RispondiElimina
  5. grazie Mauro e Max: siete gentili e specialmente persuasivi! grazie molte dell'incoraggiamento.. :)
    (@Mauro: a parte che tu esageri sempre con gli elogi, grazie anche per l'apprezzamento della paginetta biografica... un eccesso d'egocentrismo sacrificato sull'altare della Dea Auto/ironia!)

    RispondiElimina
  6. Dispenso complimenti ma non risparmio anche le critiche...
    Chiaro che, se una cosa proprio proprio non mi piace, cerco di essere delicato, se uno mi chiede un parere.
    Però il tuo blog mi è sempre piaciuto, è stato il primo a cui mi sono "followerizzato", assieme a quello dei Filibustieri.
    Cercherò di non nutrire troppo il tuo ego altrimenti mi fai pure sentire in colpa :-))) eh eh eh!
    Ciao

    RispondiElimina

stramba, vira, rimettiti in rotta e poi commenta...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...